Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Monty, uno dei tre corgi della Regina Elisabetta II d'Inghilterra, è morto. Divo di Hollywood, ma soprattutto da 13 anni compagno fidato di Sua Maestà britannica. La Corte di Buckingham Palace è in lutto, anche se qualche maggiordomo ha segretamente tirato un sospiro di sollievo ricordandone gli affilati dentini conficcati nei polpacci.

La notizia è ufficiale. Nel comunicato della Casa Reale non si precisa quando il cagnolino, che era appartenuto in precedenza alla Regina Madre, sia morto, o dove, e se le cause siano state naturali. Monty non è l'unico dei cani di Sua Maestà, secondo il comunicato del portavoce di Buckingham Palace, ad essere passato a miglior vita: è morto anche Cider, uno dei dorgi di Sua Maestà, incrocio tra corgi e dachsund.

Tutti conoscono la passione della Regina per i corgi, nata quando il padre Giorgio VI le regalò il primo, Susan, per i suoi 18 anni. Monty, discendeva direttamente da Susan. Con la morte di Monty i corgi reali restano due, Willow e Holly, entrambi co-star con Sua Maestà-Bond Girl e Daniel Craig del memorabile video che aveva aperto le Olimpiadi di Londra 2012.

Ma Monty, Willow e Holly erano stati ultimamente protagonisti, assieme a Cider e agli altri dorgi, di un altro episodio più dark finito sui giornali. E anche se Buckingham Palace non lo ha confermato, è legittimo sospettare che la morte dei due cani sia da collegare a questo fattaccio.

A fine agosto Sua Maestà aveva chiamato uno "strizzacervelli" degli animali per calmare i suoi cani che avevano azzannato ferocemente il terrier della nipotina Beatrice e per poco non lo avevano mandato all'altro mondo.

L'incidente era successo a Balmoral, negli stessi giorni in cui il principe Harry finiva in pasto ai media per le sue scorribande nude a Las Vegas e la povera sovrana era in ansia per la salute del marito Filippo ricoverato in ospedale.

Personalità hollywoodiane, viziati come divi e poco avvezzi alla socializzazione, corgi e dorgi mal tollerano intrusioni estranee. Monty, Willow e Holly erano a passeggio con Max, il terrier di Beatrice, quando le dinamiche di gruppo hanno girato al brutto e il cagnolino vittima dell'attacco si è ritrovato sanguinante e con un orecchio mozzato.

L'esperto incaricato di mettere i corgi e dorgi "sul lettino dello psicologo" era Roger Mugford, che qualche anno fa salvò Dotty, uno dei bull terrier della principessa Anna, dall'iniezione letale dopo aver attaccato due bambini. Mugford è un ospite fisso della trasmissione tv "'Britain's Worst Pet" e la sovrana si era convinta che sarebbe riuscita a calmare gli istinti bellicosi dei suoi cagnolini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS