Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il St. John's College di Cambridge nascondeva 'segreti' da secoli. Gli archeologi hanno ritrovato nel corso di alcuni scavi uno dei più grandi cimiteri medievali in Gran Bretagna contenente i resti di circa 1.300 persone morte tra il 13/mo e il 15/mo secolo.

La scoperta era stata fatta durante i lavori di ristrutturazione condotti tre anni fa ma solo oggi i media britannici ne rivelano i particolari.

Gli scheletri appartengono a lontani antenati degli attuali universitari, ma anche a poveri e infermi che erano stati ricoverati all'interno dell'ospedale di St John the Evangelist, costruito nel 1195.

Qui avrebbero ricevuto il sostegno, soprattutto spirituale, nei loro ultimi giorni. Dopo la morte vennero seppelliti nel cimitero dell'ospedale. Grazie alle analisi al Dna compiute sulle ossa sarà possibile scoprire nuovi dettagli sulla difficile vita quotidiana durante il Medioevo, in particolare dai circa 400 scheletri ritrovati intatti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS