Navigation

GB: sondaggio, 37% transfughi Labour non gradiva Corbyn

Il contestato leader laburista Jeremy Corbyn. KEYSTONE/EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 08:55
(Keystone-ATS)

L'emorragia di voti dal Labour nelle elezioni politiche di giovedì nel Regno Unito che hanno regalato un'ampia maggioranza al premier conservatore Boris Johnson, è dovuta almeno per il 37% alla leadership di Jeremy Corbyn, che risultava sgradita.

Solo il 21% era in disaccordo sulla posizione rispetto alla Brexit e il 6% sulle politiche economiche promesse dal leader. Lo evidenzia un sondaggio di Opinium pubblicato dall'Independent.

Sul totale delle persone che non ha votato Labour, la disapprovazione nei confronti di Corbyn sale al 43%, mentre Brexit ed economia sono al 17% e al 12% rispettivamente.

Fra gli elettori laburisti passati al liberaldemocratici, le rispettive percentuali sono del 29% (leadership), 15% e 5%. Se poi si passa agli intervistati che dichiarano di aver abbandonato il partito della sinistra per votare i conservatori, la percentuale che lo ha fatto per via della leadership sale addirittura al 45%; quelli per la Brexit al 31% e coloro che hanno saltato il fosso per il programma economico addirittura sono solo il 6%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.