Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I nuovi tagli al welfare in procinto di entrare in vigore nel Regno Unito rischiano di 'condannare' alla povertà un quarto di milione di bambini.

KEYSTONE/EPA/ANDY RAIN

(sda-ats)

I nuovi tagli al welfare in procinto di entrare in vigore nel Regno Unito rischiano di 'condannare' alla povertà un quarto di milione di bambini nei prossimi anni.

È quanto emerge da uno studio realizzato dalla società di consulenza Policy in Practice per il Guardian, secondo cui la riforma potrebbe costare fino a 50 mila sterline l'anno in sussidi perduti per le famiglie numerose.

Secondo il giornale progressista, i problemi scattano al terzo figlio e sono una conseguenza di una politica voluta dall'ex Cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, per ridurre la spesa pubblica e che oggi come allora sta incontrando polemiche. Altri tagli riguardano invece i genitori rimasti vedovi e anche in questo caso risultano penalizzanti per le famiglie meno abbienti.

Il Guardian rivela il caso di Alan, un padre malato terminale che descrive la sua angoscia a fronte dell'imminente introduzione della riforma ai benefit. "Se morissi prima di giovedì - ha detto l'uomo, indicando il giorno in cui i tagli entrano in vigore - questo cambierebbe il livello di benessere della mia famiglia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS