Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pensava di poter lanciare una agenzia di escort nelle remote isole fra Scozia e Norvegia, tra l'altro a quanto pare forte della poco concorrenza. E invece l'unica prostituta delle Shetland, come scrive l'autorevole giornale britannico Times, ha dovuto abbandonare i suoi sogni di gloria e trasferirsi nella vicina città scozzese di Aberdeen.

La brasiliana 'Dolcezza', questo il nome d'arte della donna, offriva i suoi servigi per una tariffa di 180 sterline l'ora (circa 257 franchi), ma i suoi tanti ammiratori locali, a parte qualche lavoratore del settore petrolifero di passaggio, si vergognavano a contattarla.

Ha cercato di aprire un 'business', ma la sua agenzia ha ricevuto solo due e-mail in molti mesi. Gli isolani, infatti, preferiscono incontrarla ad Aberdeen, lontano dagli occhi indiscreti di mogli e conoscenti.

La prostituta, 46 anni e madre di due bambini, non riusciva più a pagarsi le bollette e quindi ha deciso di abbandonare le inospitali Shetland per tornare in città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS