Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Accuse di spreco del denaro pubblico e di servilismo verso l'Arabia Saudita su David Cameron: tutta colpa dei costi del viaggio compiuto qualche mese fa a Riad per i funerali di re Abdullah, il cui ammontare ha superato le 100.000 sterline.

Lo testimonia la 'nota spesè appena diffusa da Downing street secondo quanto prevede la legge. Lo denuncia il Guardian.

Il quotidiano britannico sottolinea che si tratta di un record assoluto e che il premier britannico ha speso per l'occasione quasi 10 volte di più di quanto stanziato per la sua partecipazione all'ultimo vertice G20 in Australia.

Ma non è solo una questione economica o di opportunità, in tempi nei quali il governo conservatore è sotto accusa - anche con crescenti divisioni interne - per il draconiano taglio degli sgravi fiscali alle categorie più svantaggiate annunciato dal cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, in nome dell'austerità di bilancio. Ad alimentare la bufera è soprattutto l'atteggiamento di reverenza a qualunque costo verso l'alleato saudita, a dispetto delle violazioni dei diritti umani nel regno del Golfo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS