Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro dell'interno britannico Theresa May ha ordinato alle autorità competenti della Gran Bretagna di fornire un visto di sei mesi all'artista dissidente cinese Ai Weiwei, correggendo una precedente decisione di rifiutarglielo. Lo scrive la Bbc online.

Secondo Itv, May ha rivisto ha la decisione di dargli un visto per sole tre settimane, dopo che una serie di esperti in diritti umani hanno criticato la decisione britannica di ieri, presa da funzionari del consolato britannico di Hong Kong.

Lo stesso Weiwei aveva postato su Instagram una copia della lettera ricevuta dall'artista, in cui le autorità britanniche motivavano il rifiuto perché non aveva segnalato una sua condanna penale da parte delle autorità di Pechino, in realtà mai avvenuta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS