Navigation

GB: voto; Miliband, battaglia per cambiare comincia qui

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2012 - 13:50
(Keystone-ATS)

"La battaglia per cambiare la Gran Bretagna comincia qui": così, parlando a Birmingham, il segretario laburista Ed Miliband ha salutato la riconquista di centinaia di seggi nelle elezioni amministrative di metà mandato di ieri.

Birmingham è una delle città di cui il Labour ha conquistato il Consiglio comunale. Secondo Miliband il voto esprime la rabbia di un elettorato che ha punito la coalizione guidata da David Cameron per aver reagito alla crisi con misure economiche ingiuste.

Da parte sua il premier David Cameron ha affermato che la Gran Bretagna sta attraversando "tempi difficili", ma il governo "ha fatto e continuerà a fare" la cosa giusta per il paese". Cameron si è scusato con i consiglieri comunali conservatori che hanno perso il posto: "sono tempi difficili che necessitano decisioni difficili per affrontare i problemi abbiamo ereditato e andremo avanti per fare la cosa giusta per il paese".

Il partner della coalizione di governo Nick Clegg si è detto "Triste" per l'emorragia di consensi e ha affermato che i LibDem "continueranno a giocare il loro ruolo" per il "salvataggio e la riforma" dell'economia, un compito che "non si esaurisce in una note".

Gli elettori britannici hanno punito la coalizione di governo consentendo ai laburisti di conquistare decine di consigli comunali con oltre 700 seggi.

Intanto a Londra il sindaco Tory uscente Boris Johnson sembra avviato verso la rielezione: secondo un grafico del sito ufficiale delle elezioni Johnson ha un netto vantaggio nelle prime preferenze sullo sfidante Ken Livingstone, con gli altri cinque candidati staccati di parecchie distanze.

Se Johnson non raggiungerà il 50% delle prime preferenze gli scrutatori procederanno a un ballottaggio tra lui e Livingston contando le seconde preferenze. Il risultato, secondo i media britannici, potrebbero arrivare già nel tardo pomeriggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?