Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cinque mesi con la sospensione condizionale: è la condanna inflitta oggi dal Tribunale dei minori di Ginevra al figlio 19enne di Alain Delon, Alain-Fabien. Il 30 giugno 2011, una ragazza di 16 anni era stata ferita accidentalmente all'addome da una pallottola sparata nell'abitazione ginevrina dell'attore, mentre era in corso una festa fra adolescenti.

Alain-Fabien è stato riconosciuto colpevole di lesioni personali colpose, omissione di soccorso, sviamento della giustizia e infrazione alla legge federale sulle armi. È invece stato prosciolto dall'accusa di esposizione a pericolo della vita altrui, ha indicato all'ats il suo legale Alec Reymond.

Secondo l'avvocato, "l'inchiesta ha mostrato rapidamente che si è trattato di un incidente". La sentenza "relativamente equilibrata" inflittagli oggi consentirà anzitutto a Alain-Fabien di "voltare questa dolorosa pagina penale e di costruire la sua vita di adulto, anche se il ricordo lo seguirà per sempre".

Il figlio del celebre attore francese era giunto in tribunale questa mattina, accompagnato dalla madre Rosalie van Breemen e dal suo avvocato. Il dibattimento si è svolto a porte chiuse, data la giovane età dei protagonisti. La prossima settimana sarà giudicato un compagno di Alain-Fabien, che si trovava con lui alla festa. All'epoca questo ragazzo aveva 14 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS