Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pioggia di denaro sul comune ginevrino Anières: la località sul Lemano, che presenta normalmente un budget di circa 10 milioni di franchi, si è vista confrontata con una eccedenza di entrate fiscali del tutto inattesa, pari a 120 milioni di franchi.

La comunicazione giunta dal Cantone è stata una grande sorpresa, ha spiegato all'ats il sindaco Patrick Ascheri confermando la notizia diffusa dalla "Tribune de Genève". "Sono in carica da oltre 30 anni, ma mai avevo sentito qualcosa del genere a Ginevra", ha affermato Ascheri in dichiarazioni riportate dal quotidiano.

In ossequio al segreto fiscale, il sindaco del comune di 2500 abitanti non sa esattamente come si sia giunti alla cifra in questione. Presume però che la causa sia da ricercare in un non meglio precisato "trasferimento patrimoniale" di proporzioni gigantesche, "una operazione di alcuni miliardi".

Il movimento di soldi sta infatti facendo la felicità anche di altri tesorieri. Secondo le stime del giornale il Cantone dovrebbe infatti a sua volta incassare 400 milioni e la Confederazione alcune centinaia di milioni. Inoltre a causa della perequazione finanziaria anche gli altri comuni ginevrini potranno approfittare della manna: finora Anières versava infatti nel fondo comune un milione, ma per una volta pagherà quasi 30 milioni.

E il comune cosa farà del resto dei soldi? "Non creeremo dei bisogni laddove non esistono", assicura il sindaco. Le autorità costruiranno alloggi senza indebitarsi, mentre una parte del denaro verrà forse inserita in un fondo sovrano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS