Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il conducente di un bus e un automobilista sono stati condannati al pagamento di una multa e ad alcune aliquote giornaliere con la condizionale per omissione di soccorso dopo incidente stradale avvenuto a Vernier (GE) nel dicembre del 2012 nel quale è morto un 28enne.

Il giovane era rimasto coinvolto in una gara di velocità tra due veicoli guidati da un 21enne e da un brasiliano domiciliato in Francia.

La giustizia ginevrina rimprovera ai due condannati di non essersi fermati e di non aver chiesto aiuto. L'informazione, pubblicata oggi da "20 Minutes", è stata confermata da Olivier Wyssa, difensore del conducente del bus, che deplora la decisione.

"Il mio cliente è giunto sul posto un minuto e 40 secondi dopo l'incidente. Era l'undicesimo automezzo che passava sul luogo del sinistro", ha precisato, rilevando che sul luogo vi erano già diverse persone. Inoltre, l'autista non poteva fermare il bus, perché si sarebbe trovato su un ponte o presso l'entrata dell'autostrada, ha aggiunto. Il suo assistito "molto probabilmente non si opporrà alla condanna. Vuole girare pagina", ha concluso.

L'incidente era stato preceduto da una gara tra due auto che viaggiavano a circa 110 km/h nel centro abitato. Un veicolo fermo a un semaforo è stato investito dall'auto guidata dal 21enne che era ubriaco. Le due macchine hanno preso fuoco e il 28enne è morto tra le fiamme.

Secondo il quotidiano il processo contro i due protagonisti comincerà in giugno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS