Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il PLR e il PPD rimarranno alleati anche per il secondo turno dell'elezione al Consiglio di Stato del canton Ginevera, il 10 novembre. Riuniti ieri sera in assemblea, i delegati liberali-radicali e popolari democratici hanno deciso di presentare i loro cinque candidati che figuravano in testa alla classifica al termine del primo turno.

In lizza scenderanno i ministri uscenti del PLR Pierre Maudet (46'870 suffragi domenica), François Longchamp (42'099) e Isabel Rochat (27'620), nonché i candidati PPD, il sindaco di Bernex Serge dal Busco (35'294) e il consigliere nazionale Luc Barthassat (33'855).

Insieme, formeranno una squadra di governo senza equivalenti, ha indicato il PLR ginevrino in una nota. Niente è comunque deciso e alcuni partiti sono pronti a tutto pur di entrare in Consiglio di Stato, prosegue il comunicato, in cui si invitano gli elettori a votare la lista PLR-PPD in modo compatto, senza stralciare alcun nome e senza aggiungerne altri.

Il governo ginevrino è attualmente composto di tre PLR, due Verdi, un socialista e un popolare democratico, ma il Mouvement des citoyens genevois (MCG), alleatosi con l'UDC ha buone possibilità di entrare per la prima volta in governo. Al secondo turno saranno eletti i candidati che avranno ottenuto la maggioranza relativa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS