Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

GE: fermata a Lugano donna sospettata uccisione Collonge-Bellerive

La donna sospettata di aver ucciso a colpi d'arma da fuoco un uomo martedì mattina in un parcheggio sotterraneo del comune ginevrino di Collonge-Bellerive è stata arrestata oggi a Lugano, nella redazione del "mattinonline", dove si era presentata.

Si tratta di una 69enne, ex moglie della vittima, precisa in una nota il Ministero pubblico ginevrino. L'indiziata sarà ora trasferita a Ginevra, dove sarà interrogata.

Martedì la polizia era stata allertata verso le 10:20 quando erano stati uditi uno o più spari in un parcheggio sotterraneo della località. L'uomo, un cittadino francese nato nel 1942, era stato poi ritrovato morto.

Ricercata dal giorno del dramma, la donna - riferisce "mattinonline" - si è presentata verso mezzogiorno nei locali della redazione a Lugano, dove ha indicato di essere l'autore del fatto di sangue. La polizia cantonale ticinese conferma che l'arresto dell'indiziata si è svolto nella redazione del giornale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.