Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fra non molto si chiuderà in qualche modo un'epoca a Ginevra: Eric Stauffer, fondatore del Mouvement citoyen genevois (MCG), ha annunciato il suo ritiro dalla vita politica entro 18 mesi al massimo.

"Credo di aver fatto il mio tempo", ha affermato in un'intervista pubblicata oggi da Le Matin Dimanche. Stauffer spiega di essersi impegnato per undici anni in modo enorme: ma lavorare per 14 ore al giorno non è compatibile con un'attività professionale responsabile, aggiunge il deputato in Gran Consiglio.

Secondo Stauffer il movimento dei cittadini ginevrini, che conta una ventina di parlamentari cantonali, un consigliere di stato e un consigliere nazionale, si trova in fase di consolidamento. "L'MCG deve trovare i leader di domani".

Stauffer si dice fiero di quanto fatto: fondato il 6 giugno 2005 con Eric Letellier l'MCG è diventato a partire dal 2009 la seconda forza politica del cantone.

Spesso paragonato alla Lega dei ticinesi, l'MCG è una formazione che si definisce né di sinistra né di destra. In base ai suoi statuti ha come obiettivo di difendere i residenti ginevrini dalla criminalità, dalla concorrenza dei frontalieri, dagli eccessi burocratici dello stato e dalla cattiva gestione delle imposte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS