Una gioielleria della rue du Rhône a Ginevra è stata svaligiata stamane all'alba da due banditi che hanno sfondato la vetrina con un'automobile, per poi fuggire con i preziosi esposti, 30 orologi valutati insieme a circa un milione di franchi. Subito è scattato l'allarme transfrontaliero ma i due sono ancora latitanti.

Gli agenti accorsi hanno trovato sul posto la vettura utilizzata dai malviventi, che l'avevano rubata durante la notte, ha detto un portavoce della polizia.

L'ammontare della refurtiva è valutato a circa un milione dalla Zenith, azienda produttrice di orologi di lusso con sede a Le Locle (NE), cui appartiene il negozio aperto a fine 2011. Gli inquirenti potranno utilizzare le immagini delle videocamere di sorveglianza e le tracce lasciate dai banditi nel veicolo.

Quello di stamane è il terzo furto con scasso del 2013 a Ginevra con l'impiego di un'auto-ariete. Il primo era avvenuto in febbraio ai danni di una stazione di servizio, il secondo in giugno nel contro una gioielleria del centro-città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.