Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente del Cile Michelle Bachelet ha inaugurato oggi a Ginevra una targa commemorativa in omaggio a Violeta Parra, la cantante cilena diventata famosa nel mondo intero con Gracias a la vida, ripresa da centinaia di artisti, da Joan Baez a U2.

Violeta Parra, della quale il Cile celebra quest'anno i cent'anni della nascita, ha vissuto a Ginevra nel 1963 e nel 1964 in una casa situata alla rue Voltaire. Al posto di quest'ultima è stata costruita un'ala del liceo Voltaire, al quale è stata apposta oggi la targa commemorativa.

Oltre a comporre canzoni famose quali Gracias a la vida, Violeta Parra fu anche una artista plastica, la prima dell'America latina invitata al Louvre di Parigi per un'esposizione personale, rammenta in un comunicato il Cantone di Ginevra.

L'artista cilena ha pure contribuito con l'antropologo elvetico Gilbert Favre - con il quale ha vissuto a Ginevra - a preservare e a diffondere musiche del Cile e dell'America latina.

Dopo la cerimonia d'inaugurazione della targa commemorativa, il direttore generale delle Nazioni Unite a Ginevra Michaël Møller ha consegnato alla presidente cilena il titolo di Gender Champion: la Bachelet è stata in passato direttrice di ONU-Donne e la prima donna ad aver assunto in America latina le funzioni di ministro della difesa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS