Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il procuratore generale del canton Ginevra, Olivier Jornot, è oggetto di un'inchiesta amministrativa avviata dal Consiglio superiore della magistratura (CSM). Secondo Le Temps, Jornot avrebbe avuto un comportamento "lascivo" con una procuratrice in discoteca.

Jornot ha confermato al quotidiano la procedura amministrativa. "Visto che l'inchiesta è ancora in corso, non mi esprimo e riservo le risposte alle domande che mi saranno poste dal CSM", ha aggiunto.

Il CSM è incaricato di sorvegliare il buon funzionamento dei tribunali e di assicurarsi che i magistrati esercitino il loro incarico con "dignità, rigore, assiduità, diligenza e umanità".

La notizia dell'apertura dell'inchiesta amministrativa giunge a una settimana da altre rivelazioni di stampa sulla vita privata di Jornot. L'Illustré aveva divulgato la relazione con un'altra procuratrice con la quale ha pure acquistato un bene immobiliare. La legge precisa che le persone che vivono insieme non possono far parte della stessa giurisdizione.

A le Temps Jornot ha dichiarato: "non ho prestato giuramento per diventare un santo e neppure una macchina. Sono rimasto un uomo, con tutte le conseguenze che questo implica".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS