Navigation

GE: medico cantonale infettato, lavora da casa

Jacques-Andre Romand è risultato positivo al coronavirus KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2020 - 11:39
(Keystone-ATS)

Jacques-André Romand, medico cantonale di Ginevra, ha il coronavirus. La notizia, pubblicata oggi dalla Tribune de Genève, è stata confermata a Keystone-ATS dal portavoce del Dipartimento della sanità Laurent Paoliello.

Romand è stato informato martedì dell'avvenuto contagio e ha fatto immediato ritorno a casa, da dove però continua a lavorare sostenuto dai suoi collaboratori, ha spiegato Paoliello. Sempre martedì, Romand aveva presenziato a una conferenza stampa assieme ai giornalisti e al capo del dipartimento della sanità, Mauro Poggia.

Per Paoliello, il contagio del medico cantonale dimostra che tutti sono coinvolti dall'epidemia e, in particolare, il personale curante che si trova al fronte.

Per il portavoce, una parte della popolazione non ha ancora realizzato quanto la situazione sia seria. Martedì sera si potevano ancora osservare capannelli di persone ai bordi del lago e persone che litigavano per i rotoli di carte igienica nei negozi.

Le distanze non venivano rispettate, col rischio di mettere in pericolo la salute del personale di vendita. Misure più severe potrebbero essere adottate qualora certi comportamenti indisciplinati dovessero persistere, ha messo in guardia Paoliello.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.