Navigation

GE: Ministero pubblico perde quattro primi procuratori

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2011 - 18:28
(Keystone-ATS)

Il Ministero pubblico di Ginevra attraversa una zona di turbolenze: i quattro primi procuratori dell'organo giudiziario hanno annunciato le loro dimissioni dall'incarico, un anno appena dopo esserve stati nominati. Il procuratore generale Daniel Zappelli riconosce che la situazione è "difficile".

Le dimissioni in serie - ha indicato oggi nel corso di una conferenza stampa - sono dovute all'insufficienza di mezzi di cui dispone la giustizia, all'entrata in vigore del nuovo codice di procedura penale, che ha reso più arduo l'operato dei magistrati, nonché all'insufficiente definizione dei rispettivi ruoli.

Zappelli ha pure riconosciuto di non essere stato abbastanza presente nel corso dell'anno alla testa del Ministero pubblico, in particolare a causa del processo per il dissesto della Banca cantonale di Ginevra (BCGE), protrattosi per tre mesi. Ha però escluso di rassegnare a sua volta le dimissioni.

I quattro nuovi primi procuratori - cui spetta il compito di dirigere il collegio dei 31 procuratori in attività a Ginevra - saranno designati fra questi ultimi. I dimissionari riprenderanno un incarico di procuratore a tempo pieno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?