Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le multe sono più salate a Ginevra: il sorpasso di una doppia linea, ad esempio, viene ora sanzionato con una contravvenzione di 500 franchi, contro 120 franchi finora, ha annunciato oggi il procuratore generale Olivier Jornot. Le sanzioni aumentano in media del 20%.

La tabella cantonale delle contravvenzioni non era più stata adeguata da quasi vent'anni, ha precisato il procuratore. Dal 1. ottobre sono punite più severamente determinate infrazioni, in particolare quelle relative alla circolazione stradale, alla legge sulle armi e all'inquinamento sonoro. Non sono invece toccate le multe disciplinari, regolate a livello federale.

Oltre al sorpasso già citato, subiranno una progressione superiore al 20% le contravvenzioni inflitte ai conducenti che stazionano sulle corsie riservate ai trasporti pubblici: la fattura passerà da 120 a 240 franchi. Circolare con un tubo di scappamento rumoroso costerà 500 franchi, contro 50-100 franchi finora.

Anche gli schiamazzi per strada saranno puniti più severamente: da 150 franchi si potrà arrivare fino a 1000 franchi quando un intero gruppo di persone si manifesta in questo modo, ha sottolineato il procuratore. Secondo la direttrice della polizia Monica Bonfanti, il rumore eccessivo provoca nel cantone più di 6000 interventi all'anno.

Oltre a punire più severamente determinati comportamenti, il Ministero pubblico ha deciso di porre un termine al "lassismo" del cantone rispetto ad altre regioni elvetiche. Un certo numero di infrazioni saranno ormai considerate alla stregua di un reato.

È il caso della detenzione e del porto di armi proibite, quali il taser, i coltelli o le stelle da lancio. Il possesso di simili armi sarà considerato alla stregua di un reato, punibile con una pena pecuniaria e non più con una multa, com'era il caso finora.

Lo stesso giro di vite sarà applicato ai conducenti - soprattutto di di veicoli a due ruote - che provocano un incidente con feriti su un passaggio perdonale o un marciapiedi, oppure che feriscono altre persone per non aver rispettato la segnaletica stradale, ha dichiarato Jornot. Nel 2014 erano state repertoriate 978 infrazioni di questo genere.

Globalmente la nuova tabella delle sanzioni dovrebbe permettere al Cantone di riunire da tre a quattro milioni di franchi supplementari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS