Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I papà non beneficeranno a Ginevra di due settimane di congedo paternità retribuito. La maggioranza del Gran consiglio ha rifiutato oggi il disegno di legge proposto dal partito ecologista. L'innovazione avrebbe dovuto essere finanziata in modo paritario.

Parallelamente, il progetto prevedeva l'introduzione di un congedo parentale di 24 settimane, del quale i genitori avrebbero potuto usufruire fra la nascita del figlio e l'inizio della scuola, all'età di 4 anni. Il dispositivo avrebbe rappresentato una spesa complessiva di 130 milioni di franchi all'anno (14 milioni per il congedo di paternità e 116 milioni per il congedo parentale).

Il disegno di legge è stato bocciato per 48 voti contro 41. Gli oppositori (PLR, UDC e MCG) hanno sottolineato che l'introduzione di un congedo paternità retribuito rientra nelle competenze della Confederazione.

Le Camere federali dovrebbero trattare prossimamente l'iniziativa parlamentare del PPD grigionese Martin Candinas, che propone l'introduzione di un congedo di paternità di due settimane.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS