Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Il Partito radicale di Ginevra (PRG), sezione del PLR svizzero, propone di sottoporre tutti i contribuenti all'imposta alla fonte. Un postulato in questo senso sarà presentato in occasione della prossima sessione delle Camere federali dal consigliere nazionale Hugues Hiltpold.
L'imposta sarebbe prelevata alla fonte per tutti i salariati e pensionati, che rappresentano il 60% circa delle persone fisiche. Questo sistema, già applicato in paesi quali la Germania, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, offre il vantaggio di essere semplice, equo e neutro dal profilo fiscale, rileva il presidente del PRG Patrick Malek-Ashgar.
Lo Stato sarebbe confrontato in minore misura al mancato pagamento delle imposte e potrebbe concentrarsi sul 40% delle dichiarazioni fiscali più complesse. Il nuovo sistema permetterebbe inoltre di correggere la disparità di trattamento fra lavoratori residenti e non residenti che esercitano un'attività stipendiata in Svizzera.
Secondo il PRG, l'imposta alla fonte per tutti è un sistema fiscale che tiene conto dell'evoluzione della società, sempre più caratterizzata dalla mobilità, in particolare a causa degli accordi bilaterali. Sul piano cantonale, il partito sottoporrà una risoluzione al Gran Consiglio.

SDA-ATS