Navigation

GE: pena per assassinio portata da 13 a 18 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2012 - 14:26
(Keystone-ATS)

È stata aggravata da 13 a 18 anni la pena di reclusione inflitta nel 2011 a Ginevra a un uomo che aveva sgozzato un conoscente e appiccato il fuoco all'abitazione della vittima, allo scopo di far scomparire le sue tracce.

Pronunciandosi in merito ad un ricorso della difesa e del pubblico ministero, la Camera penale d'appello ritiene che l'assassino - un padre di famiglia disoccupato e tossicomane - abbia ucciso il conoscente che gli doveva 900 franchi mostrando particolare disprezzo per la vita umana. Non gli sono nemmeno state riconosciute le circostanze attenuanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?