Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Un piccolo incidente avvenuto ieri a Pregny-Chambésy (GE) ha permesso di liberare una ragazza rapita poco prima da tre uomini. La giovane era stata rinchiusa nel bagagliaio del suo veicolo. Gli autori del sequestro sono stati arrestati, ha annunciato oggi la polizia cantonale ginevrina.
I fatti si sono svolti poco dopo le 05.00 di ieri. Una vettura con targhe ginevrine è partita sbandando e urtando due veicoli posteggiati. Chiamata sul posto, una pattuglia di polizia ha controllato i tre uomini a bordo, due di 18 e uno di 23 anni, tutti domiciliati in Francia, prima di scoprire che l'automobile su cui si trovavano era registrata a nome di una donna nascosta nel bagagliaio.
Liberatasi passando per l'abitacolo, la ragazza - nata nel 1990 a Ginevra - ha raccontato agli agenti di essere stata aggredita mentre, ferma a un semaforo, stava tornando a casa a bordo della sua automobile. Fallita la manovra di ingresso in un posteggio, i tre hanno rinchiuso la giovane e uno di loro si è messo alla guida, perdendo in seguito il controllo del veicolo. Gli arrestati sono accusati di lesioni personali semplici, coazione, sequestro di persona e rapimento.

SDA-ATS