Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Il cantiere del CEVA, la linea ferroviaria destinata a collegare le stazioni ginevrine di Cornavin e Eaux-Vives, ha riservato una bella sorpresa agli archeologi. Nel corso di scavi preliminari svolti sulle rive del fiume Arve sono infatti stati rinvenuti frammenti di ceramica del IV secolo.
La scoperta è di notevole importanza perché potrebbe avvalorare la tesi secondo la quale all'origine della città di Carouge (GE) ci sia un insediamento romano, ha spiegato all'ATS l'archeologo cantonale Jean Terrier. Gli scavi verranno ora ampliati in modo da appurare se i frammenti siano stati trasportati dalla corrente del fiume o se invece provengano da vestigia situate effettivamente in prossimità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS