Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un traffico internazionale di cocaina è stato smantellato nel quadro di un'operazione coordinata dalla polizia di Ginevra. L'operazione ha portato all'arresto di 15 spacciatori, nonché al sequestro di 45 chili di cocaina in svariati paesi.

Nove chili sono stati intercettati a Ginevra, 24 in Argentina, 7 in Brasile, 2,5 in Belgio e 2,5 in Portogallo, annuncia la polizia ginevrina in un comunicato oggi. La quasi totalità dello stupefacente sequestrato all'estero era destinato al mercato elvetico. Sette dei quindici spacciatori sono stati arrestati a Ginevra.

La rete tanzaniana, cui facevano capo una ventina di corrieri di varie nazionalità, riforniva l'Europa, la Gran Bretagna, la Svizzera e la Turchia a partire dall'Argentina e dal Brasile. Il suo coordinatore operava a partire dall'Inghilterra, mentre il "cervello" è stato arrestato in Argentina.

L'inchiesta è stata avviata nell'ottobre 2010, dopo l'arresto all'aeroporto di Ginevra di un corriere canadese che trasportava quattro chili di cocaina. Complessivamente, la rete avrebbe importato in Svizzera almeno 90 chili di stupefacente, "ma la realtà supera sicuramente di gran lunga questo quantitativo", rilevano gli inquirenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS