Navigation

GE: trafficante intercettata con 1,7 chili di cocaina nello stomaco

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2010 - 10:36
(Keystone-ATS)

GINEVRA - Le guardie di confine ginevrine hanno intercettato domenica quattro trafficanti di cocaina. Tra loro, una donna, aveva ingoiato 1,7 chili di polvere bianca ripartiti in 123 ovuli. Complessivamente, tramite esami radiografici, sono stati scoperti 3 chili di droga, ossia 200 ovuli.
Il veicolo sul quale viaggiavano i corrieri, immatricolato in Francia, è stato bloccato nella regione di Fossard, hanno comunicato oggi le guardie di confine. A causa delle dichiarazioni incoerenti degli occupanti, questi sono stati sottoposti a radiografie in ospedale. Gli esami hanno rivelato la presenza nei loro stomachi rispettivamente di 10, 26, 50 e 123 ovuli.
A titolo di paragone le dogane spiegano che 123 ovuli di cocaina equivalgono a un volume di 3,5 litri di latte o a una salsiccia lunga 5,5 metri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.