Navigation

GE: vicenda BCGE, riprende processo a imprenditore Lavizzari

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 gennaio 2012 - 18:26
(Keystone-ATS)

Il processo intentato a Ginevra all'imprenditore di origine ticinese Carlo Lavizzari in merito alle sue relazioni d'affari con la Banca cantonale di Ginevra (BCGE) è ripreso oggi: il Tribunale di polizia ha respinto le richieste di rinvio presentate ieri dai legali dei due co-imputati dell'ex patron del Servette FC.

Gli avvocati dell'ex direttore generale e dell'ex presidente della Banca cantonale di Ginevra (BCGE) Marc Fues e Dominique Ducret, avevano sostenuto che il dibattimento doveva essere rinviato fino allo svolgimento del processo in appello, in marzo, relativo al dissesto dell'istituto bancario.

Appoggiato dal procuratore generale Daniel Zappelli e dal legale della BCGE, il presidente del Tribunale Patrick Monney ha rifiutato. Gli imputati saranno interrogati domani.

L'imprenditore e i due ex dirigenti della banca sono accusati di amministrazione infedele aggravata per aver tentato di dissimulare l'indebitamento del gruppo Lavizzari presso la BCGE negli anni Novanta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?