Il gruppo sangallese di tecniche sanitarie Geberit nel primo semestre di quest'anno ha registrato un fatturato in leggero calo del 0,2% a 1,62 miliardi di franchi, mentre l'utile netto è progredito, su base annua, dello 0,9% a 365 milioni di franchi.

A incidere sulla cifra d'affari sono stati soprattutto effetti di cambio negativi per 54 milioni, dovuti alla forte dipendenza dell'azienda nei confronti del corso dell'euro, indica Geberit in una nota odierna, precisando che l'Europa rimane il suo mercato principale. I risultati sono in linea con le aspettative di mercato.

A frenare l'utile netto è stata un'aliquota fiscale più elevata, sottolinea il gruppo sangallese. Il risultato d'esercizio lordo (EBITDA) è progredito del 3,3% a 501 milioni di franchi, mentre il relativo margine si è attestato al 30,8%.

A livello operativo, l'EBIT è aumentato dell'1,7% a 431 milioni di franchi, con un margine del 26,5%. Quest'ultimo è in linea con i risultati dello stesso periodo del 2018.

I risultati semestrali ottenuti da Geberit sono dovuti a un aumento dei prezzi e dei volumi di vendite, a un miglioramento dell'offerta dei prodotti, nonché alla contrazione dei prezzi delle materie prime, precisa il gruppo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.