Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia vodese si è mobilitata in forze per far luce sulla vicenda delle due gemelline di sei anni domiciliate a St-Sulpice (VD), figlie di un 43enne che si è tolto la vita gettandosi sotto un treno in Puglia: sono una trentina gli inquirenti che stanno cercando di valutare ogni elemento utile a far avanzare le ricerche.

Due ispettori vodesi sono arrivati a Bari per aiutare i colleghi italiani. Altri due si trovano invece a Marsiglia, punto di passaggio del padre delle scomparse, alla ricerca del minimo indizio. La polizia cantonale ha organizzato un posto di comando delle operazioni, una struttura che diventa operativa per esempio in caso di catastrofi. Una marcia di solidarietà è prevista anche oggi pomeriggio a Saint-Sulpice (VD).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS