Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - George Michael è finito in carcere per aver guidato sotto l'effetto di stupefacenti. Il cantante è stato condannato a otto settimane di prigione per un incidente che risale a luglio. Il 47enne era andato a schiantarsi contro un negozio a Hampstead: portato alla polizia gli erano state trovate addosso degli spinelli.
Il cantante era stato trovato accasciato al volante della sua Range Rover che nella notte del 4 luglio era andata a sbattere contro la vetrina di un negozio. Quando l'agente si era avvicinato, il cantante aveva cercato di rimettere in moto l'auto e di scappare. L'ex leader degli Wham era stato quindi arrestato e subito rilasciato dopo esser stato sottoposto a test anti-alcol e anti-droga che avevano rivelato che non aveva bevuto.
Non è la prima volta che il cantante finisce nei guai con la giustizia per eccessi in fatto di alcolici e stupefacenti. Un precedente risale al 2007: altro incidente per guida sotto effetto di droga che ha indotto stavolta il giudice ad avere la mano pesante.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS