Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili (foto d'archivio)

KEYSTONE/AP/EFREM LUKATSKY

(sda-ats)

Un tribunale in Georgia ha condannato l'ex presidente Mikheil Saakashvili in contumacia a tre anni di carcere per aver abusato dei suoi poteri nel graziare quattro poliziotti condannati per l'omicidio di un banchiere.

Saakashvili, che è stato presidente dal 2004 al 2013, ha lasciato la Georgia al termine della sua presidenza per trasferirsi in Ucraina, dove è stato nominato governatore della regione di Odessa, carica da cui si è dimesso nel 2016. Da allora ha duramente criticato il presidente Petro Poroshenko. Lo scorso anno il leader ucraino ha privato Saakashvili della cittadinanza ucraina mentre era all'estero.

Saakashvili, che al momento di fatto è apolide, avendo rinunciato alla cittadinanza georgiana, è tornato in Ucraina a settembre e ha guidato una serie di proteste contro il governo. La Georgia ha chiesto l'estradizione di Saakashvili ma l'Ucraina sino ad oggi non ha acconsentito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS