Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Germania: "Fritzl tedesco" ammette stupri figlia e figliastra

Nella penultima udienza del processo nei suoi confronti, l'ex camionista tedesco accusato di avere abusato sessualmente per anni di una figliastra, dalla quale ha avuto otto figli, ha ammesso oggi le violenze sessuali.

L'uomo, identificato solo come Detlef S., aveva già ammesso il mese scorso di avere avuto rapporti sessuali con la ragazza e di essere il padre dei bambini, ma aveva sostenuto che la giovane era consenziente. Detlef S. ha inoltre ammesso di avere abusato sessualmente di sua figlia.

L'uomo, 48 anni, di Fluterschen, un villaggio di circa 750 abitanti vicino a Coblenza (Ovest), è accusato di 162 casi di violenza sessuale su minori in un periodo di 20 anni. La procura chiede 14 anni e sei mesi di carcere e in seguito l'internamento, mentre la difesa auspica nove anni e sei mesi di prigione. La sentenza è attesa per domani.

Il caso ricorda quello del "mostro di Amstetten", l'austriaco Josef Fritzl, 75 anni, condannato all'ergastolo per aver segregato e stuprato sua figlia Elisabeth per 24 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.