Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Germania un uomo di 93 anni, accusato di essere stato volontario delle SS nel campo di concentramento e sterminio di Auschwitz-Birkenau, andrà a processo il prossimo aprile per concorso nell'omicidio di oltre 300mila persone. Lo ha reso noto un portavoce della corte di Lueneburg, dove si terrà il processo a partire dal prossimo aprile.

Nel 1944, secondo la procura, l'uomo avrebbe contribuito allo sterminio degli ebrei, smistando i bagagli degli internati che arrivavano al campo. Per arrivare a una condanna, l'accusa dovrà dimostrare che l'imputato abbia contribuito al funzionamento della macchina predisposta dai nazisti per la "soluzione finale", l'eliminazione della popolazione ebraica dai territori occupati dal Reich di Adolf Hitler. Durante il periodo in cui il 93enne ha lavorato nel campo di Auschwitz-Birkenau sono arrivati 137 treni con circa 425mila persone deportate dall'Ungheria.

Attualmente per il processo sono previste 26 sedute, che si dovrebbero concludere entro il mese di luglio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS