Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si sono aperti alle 08:00 i seggi per le regionali in Baviera, a una settimana dalle elezioni politiche in Germania. Il voto nel ricco Land tedesco è considerato un test cruciale per le consultazioni federali: dal risultato regionale i partiti si aspettano ripercussioni a livello nazionale. Circa 9,5 milioni di elettori sono chiamati al voto. In lizza per 180 seggi del Lantag, il parlamento regionale, 15 partiti. I seggi sono aperti fino alle 18:00. Subito dopo si conosceranno i primi exit poll e le proiezioni.

Due le domande principali: se la Csu, l'Unione cristiano sociale 'gemella' bavarese della Cdu della cancelliera Angela Merkel, ce la farà a riconquistare la maggioranza assoluta che aveva perso al voto cinque anni fa (in caso affermativo potrebbe tornare a governare da sola nel Land come ha sempre fatto per decenni).

E se i liberali (Fdp), alleati della Merkel nel governo federale, ce la faranno a superare lo scoglio del 5%. Sia la Cdu-Csu sia la Fdp si aspettano un impulso dalla Baviera che rafforzerebbe le chance di una riedizione della coalizione cristiano-liberale a Berlino dopo il 22. Anche la Spd, il partito socialdemocratico dello sfidante Peer Steinbrueck, spera in uno scossone dalla Baviera che rilanci il partito anche a livello federale.

Nei sondaggi la Csu è al 47%-48%, la Spd al 18%-21%. I Verdi sono al 10%-13% e i Liberi elettori al 7%-8%. La Linke (Sinistra) e i Pirati sono rispettivamente al 4% e 3%.

Alle regionali nel 2008, la Csu era crollata di 17 punti dal 60,7% al 43,4% (e per governare dovette allearsi coi liberali). La Spd ottenne il 18,6% (pure un tonfo storico), la Fdp l'8% (e potè rientrare dopo 14 anni nel parlamento), Verdi e Elettori Liberi arrivarono al 9,4% e 10,2%. L'affluenza era stata del 57,9%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS