Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Berlino lancia l'allarme: il movimento di estrema destra Europäische Aktion (Azione europea, AE), che fa capo al negatore svizzero dell'Olocausto Bernhard Schaub, "mira a sviluppare una rete internazionale di estremisti razzisti". Secondo il ministro tedesco dell'interno Thomas de Maizière, che ha presentato questa settimana il rapporto sulla protezione della Costituzione tedesca 2013, l'associazione è particolarmente attiva anche fuori dai confini elvetici.

Dall'indagine emerge che in Germania gli atti di violenza a sfondo xenofobo sono aumentati del 20% lo scorso anno e sovente all'origine vi sarebbe proprio l'AE. "L'Azione europea svolge un'attività antisemita e revisionista particolarmente intensa anche per un gruppo di estrema destra", si precisa nel rapporto tedesco pubblicato in internet.

Se Berlino lancia l'allarme, Berna per ora mantiene la calma: "l'AE né invita alla violenza, né minaccia di agire in maniera violenta. Per questo motivo quest'organizzazione non è considerata qui come estremista violenta", ha indicato all'ats Felix Endrich, portavoce del Servizio delle attività informative della Confederazione. Se Berna indugia, la società civile e i politici locali mantengono alta la guardia: è il caso ad esempio dell'unità di prevenzione dell'estremismo e della violenza (Feex) di Oberwil (BL), che tiene l'organizzazione sott'occhio.

L'AE, che ricorre a una retorica neonazista e che è collegata a giovani dirigenti di estrema destra e agli ambienti nazi composti di "camerati pronti all'azione", è stata fondata nel 2010 da un gruppo di estremisti tra cui Schaub. È nata dalle ceneri di due altri movimenti vietati in Germania nel 2008 perché incitavano all'odio raziale: "Collegium Humanum" et "Verein zur Rehabilitierung der wegen Bestreitens des Holocaust Verfolgten" (Associazione per la riabilitazione dei perseguitati per contestazione dell'Olocausto).

Bernhard Schaub, nato nel 1954 a Berna, è un negatore dell'Olocausto con una certa notorietà nei paesi tedescofoni. Secondo l'edizione tedesca di Wikipedia è tra l'altro stato l'autore del programma della piccola formazione di estrema destra PNOS (Partei National Orientierter Schweizer, Partito degli svizzeri nazionalisti) fondato nel 2000.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS