Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Bundestag ha approvato la nuova legge contro le violenze sessuali, elaborata dal governo in risposta agli avvenimenti della notte di Capodanno a Colonia.

Sono previsti inasprimenti rispetto alla normativa vigente e i reati saranno più facilmente processati e puniti.

Nel nuovo testo è stato introdotto il cosiddetto principio "No vuol dire no", richiesto con forza da diversi parlamentari e movimenti civici a integrazione del progetto originario del governo.

Il nuovo paragrafo prevede che venga punito non solo chi costringe le vittime ad atti sessuali con violenza o con la minaccia della violenza, ma anche chi non tiene conto della chiara volontà della vittima di rifiutare il rapporto sessuale.

Saranno inoltre punibili non solo coloro che compiono materialmente violenze o molestie ma anche quanti partecipano ad azioni di gruppo.

La legge passa adesso al Bundesrat dove la discussione inizierà a settembre, dopo la pausa estiva.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS