Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora un calo di gradimento per l'operato di Angela Merkel registrato dal "Deutschlandtrend", il sondaggio mensile realizzato dal canale pubblico Ard.

Il 49% dei cittadini interpellati si è detto soddisfatto del lavoro complessivo della cancelliera, con un calo di 5 punti percentuali rispetto al mese precedente.

La discesa è costante, parte da prima che si aggravasse l'emergenza profughi: rispetto allo scorso aprile, la cancelliera ha perduto 26 punti. Anche il governo nel suo complesso perde colpi: solo il 42% è soddisfatto, 5 punti in meno del mese precedente.

Isolando la questione della gestione della crisi dei profughi, solo il 39% approva la politica di Merkel: esattamente la stessa percentuale di coloro che approvano la politica di Horst Seehofer, che ha mostrato una linea più dura. Rivoltando la domanda al contrario, il 60% è scontento dell'azione di Merkel, il 56% di quella di Seehofer.

Quanto ai partiti, si conferma il calo dell'Unione (Cdu-Csu), che per Ard scenderebbe al 37% (-3%). Altri sondaggi davano percentuali ancora inferiori. Stabili i socialdemocratici (24%), salgono di 1 i verdi (11%), scende di 1 la Linke (9%). Al 5% i liberali, che così rientrerebbero in parlamento e conferma del balzo in avanti per gli anti-immigrati di Alternative fuer Deutschland, all'8%. Se si votasse questa domenica, insomma, il Bundestag ospiterebbe ben 6 partiti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS