Navigation

Germania: corte condanna 3 islamici, "progettavano attentati"

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2014 - 20:17
(Keystone-ATS)

La corte regionale di Duesseldorf, in Germania, ha condannato oggi tre presunti appartenenti ad al Qaeda a pene comprese tra i cinque anni e mezzo e i nove anni. I giudici, dopo oltre due anni di processo, hanno riconosciuto che i tre stavano preparando attentati terroristici sul suolo tedesco.

Un quarto esponente islamico-radicale è stato invece condannato come fiancheggiatore, a una pena di quattro anni e mezzo. Due dei condannati sono ora a piede libero, avendo già scontato buona parte della pena in regime di carcerazione preventiva.

Il capo della cellula, Abdeladim El-K., dovrà invece restare in prigione ancora per buona parte dei nove anni cui è stato condannato. "L'uccisione arbitraria di civili era da lui ritenuta un lavoro a servizio di Allah", ha detto di lui il presidente del collegio, la giudice Barbara Havliza. Egli e i suoi sodali consideravano gli attentati dell'11 settembre come un modello da imitare, ha sostenuto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.