Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Bundestag tedesco ha sospeso i finanziamenti al partito di estrema destra Npd. Lo ha scritto la stampa locale, citando un portavoce del parlamento.

Secondo la fonte, i 113 mila euro che sarebbero dovuti essere consegnati al partito per il 2012 non saranno versati, a casua di una sanzione decisa a dicembre dal tribunale amminsitrativo federale per punire "calcoli errati" relativi ai finanziamenti del 2007. La multa ammonta a 1,27 milioni di euro.

Il portavoce del partito Frank Franz ha sostenuto di "non essere affatto sorpreso", dal momento che l'NPD starebbe subendo una "campagna" che ha come obiettivo la sua uscita di scena in vista delle elezioni del 2013.

L'Npd è da mesi oggetto di un accesso dibattito pubblico, in Germania, dopo le rivelazioni su una serie di delitti di matrice razzista commessi dalla cellula clandestina neonazista NSU.

Nel dicembre scorso, il Bundesrat ha avanzato alla Corte Costituzionale una richiesta di messa al bando del partito. L'iniziativa, a lungo dibattutta, e però a sua volta fonte di molti dubbi negli ambienti istituzionali del Paese: dal momento che in passato la Corte di Karlsruhe ha già bocciato una istanza del genere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS