Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Attentato fallito con una bomba a mano contro un centro accoglienza profughi la scorsa notte a Villingen-Schwenningen, in Baden-Wuerrtemberg.

Secondo quanto ha riferito la polizia, attorno all'1.15, sconosciuti hanno lanciato oltre il recinto di sicurezza che circonda il centro una bomba a mano, che non è esplosa.

Gli addetti alla sicurezza hanno scoperto l'ordigno e fatto scattare l'allarme. Subito sono intervenuti polizia e vigili del fuoco. Nel centro sono ospitati 176 profughi.

Il centro profughi di Villingen-Schwenningen è stato allestito nell'edificio di una ex caserma. "Appena allertati, siamo intervenuti con un gran numero di agenti", ha raccontato alla Bild il commissario della sezione criminale Harri Frank, e allo stesso tempo è stata chiamata la squadra di esperti di esplosivi della polizia criminale di Stoccarda, che dista circa 100 chilometri. Questi ultimi hanno circondato e messo in sicurezza l'area e poi provveduto a far brillare la bomba.

Una commissione speciale sta indagando per risalire agli autori. le indagini si indirizzano in ogni direzione. Di recente, erano stati resi noti i dati sull'aumento nel corso dello scorso anno degli atti di violenza contro profughi e centri di accoglienza, realizzati dall'estrema destra. Proprio Villingen-Schwenningen era salita alla ribalta della cronaca due giorni fa, per un altro caso: è il luogo in cui era stato arrestato uno dei due gestori del portale neonazista Altermedia, per cui il ministero degli Interni ha disposto il divieto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS