Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Duro attacco alla cancelliera Merkel dal ministro degli esteri tedesco Sigmar Gabriel.

KEYSTONE/AP/JON GAMBRELL

(sda-ats)

Il G20 è stato "un fiasco totale". E chi chiede le dimissioni del sindaco di Amburgo Olaf Scholz, elemento di spicco dei socialdemocratici tedeschi, "dovrebbe pretendere anche quelle di Angela Merkel".

Con queste parole il ministro degli esteri Sigmar Gabriel, in un'intervista in uscita domani sui giornali del Funke Mediengruppe, attacca la cancelliera e il suo partito, respingendo chi dalle seconde file della Unione cristiano-democratica (Cdu)-Unione cristiano-sociale (Csu) sta chiedendo un passo indietro del primo cittadino di Amburgo, dopo i giorni di scontri e violenze subiti dalla città durante il summit internazionale.

Gabriel accusa inoltre Merkel di aver scelto Amburgo per "mettersi in scena", in vista delle urne del 24 settembre. La reazione degli avversari arriva da un'anticipazione della Bild: quello del capo della diplomazia tedesca è per la Csu un "colpo basso sguaiato".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS