Navigation

Germania: in 2011 indebitamento ridotto a 17,3 mld euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2012 - 16:56
(Keystone-ATS)

Grazie al buon andamento dell'economia, il nuovo indebitamento netto della Germania per il 2011 è stato pari a 17,3 miliardi di euro, molto al di sotto delle previsioni. Lo ha comunicato oggi il ministero delle finanze a Berlino. Recentemente era stato calcolato un indebitamento pari a 22 miliardi, già molto inferiore ai 48,4 miliardi di euro inizialmente previsti per l'anno appena concluso.

Per il 2012 il ministero guidato da Wolfgang Schaeuble ha calcolato un nuovo aumento dell'indebitamento fino a 26,1 miliardi di euro. L'ammontare finale sarà però influenzato dalla dotazione di capitali stabilita per il meccanismo di stabilità Esm, che verrà attivato a partire dal prossimo luglio, con un anno d'anticipo sul progetto iniziale.

Attualmente il ministero calcola che la prima rata che la Germania dovrà corrispondere per l'Esm sarà più consistente dei 4,3 miliardi di euro attualmente previsti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?