Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Numerose abitazioni di ex membri della dodicesima divisione "Hitlerjugend" delle SS sono state perquisite oggi in diversi Länder.

Tre uomini sono accusati di aver preso parte durante la seconda guerra mondiale al massacro di 86 abitanti nella cittadina di Ascq, nella Francia settentrionale. Il massacro era avvenuto il primo aprile 1944. Lo ha reso noto a Dortmund la procura che indaga sui crimini del nazismo.

Il procuratore Andreas Brendel ha detto che i tre sospettati, tutti intorno ai 90 anni, hanno ammesso di aver fatto parte dell'unità militare che era ad Ascq (oggi Villeneuve d'Ascq), cittadina alla periferia di Lilla, ma hanno smentito di aver preso parte al massacro. "Uno di loro ha detto di non essere neppure stato sul luogo", ha aggiunto, "comunque il loro ruolo in questo crimine di guerra è oggetto delle indagini". Due degli accusati risiedono nella zona di Dresda, il terzo nei pressi di Hannover.

L'eccidio fu compiuto nella notte fra il 1° e il 2 aprile 1944 per rappresaglia, dopo un attentato dei partigiani francesi a un treno che trasportava un battaglione di rinforzo alle truppe tedesche della dodicesima divisione corazzata delle SS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS