Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Il sistema di sicurezza PZB 90 è operativo su tutte le ferrovie tedesche dal 2011. Sulla tratta dove oggi è avvenuto l'incidente era stato controllato una settimana fa". Lo ha chiarito in conferenza stampa il ministro dei trasporti Alexander Dobrindt.

Il ministro non ha voluto però entrare nel merito delle speculazioni su cosa possa essere accaduto.

Il sistema di sicurezza PZB 90 (Punktförmige Zugbeeinflussung) è installato sui tratti ferroviari tedeschi a un solo binario ed era in funzione anche sul tratto dell'incidente di questa mattina. Le locomotive sono dotate di trasmettitori che ricevono frequenze di emissioni da magneti collocati su punti strategici del binario che segnalano la presenza dei treni. Tali magneti sono collegati via cavo con un pre-segnale e con un segnale principale collocato un chilometro dopo.

Se il segnale principale indica rosso, lo fa anche il pre-segnale. Il macchinista deve quindi confermare di aver visto l'indicazione premendo un pulsante, altrimenti interviene il sistema di freno automatico. Ma il freno di emergenza scatta anche nel caso in cui il treno supera il segnale principale rosso.

Come il ministro Doebrindt, anche il rappresentante della Deutsche Bahn in Baviera, Klaus-Dieter Josel, ha confermato durante la conferenza stampa a Bad Aibling che il sistema era stato verificato una settimana fa, senza segnalare problemi.

Nessuno però si sbilancia al momento in speculazioni su cosa possa non aver funzionato. Le indagini sono in corso.

Secondo informazioni raccolte dalla Bild, testimoni oculari e passeggeri dei convogli avrebbero raccontato di una brusca frenata dei treni prima dell'impatto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS