Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Nella situazione di oggi la Germania non potrebbe accogliere profughi da altri Paesi Ue, perché è fra quelli che ne conta di più". Il portavoce del ministero degli Interni tedesco Tobias Plate, all'agenzia stampa italiana ANSA, precisa i contenuti della proposta del ministro Thomas De Maiziere sulla distribuzione dei profughi.

"In futuro non è escluso che la Germania possa essere fra i Paesi che su base volontaria si offrano per accogliere profughi da altri paesi dell'Ue, ma al momento la situazione non lo consente. Ne accogliamo più dell'Italia", ha sottolineato Plate.

Il portavoce ha chiarito che la proposta del contingentamento fra i Paesi europei, avanzata dal ministro de Maiziere dalle pagine dello Spiegel in uscita lunedì prossimo, si basa sulla "volontarietà" dell'offerta dei partner, che potrebbero appunto farsi avanti per permettere ai Paesi più colpiti dai flussi migratori un "alleggerimento".

Al momento sono 4-5 i Paesi più interessati dal fenomeno, una decina i Paesi europei che accolgono profughi complessivamente, mentre gli altri 18 - ha spiegato il portavoce - non ne accolgono affatto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS