Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il congresso della Spd a Berlino ha deciso a grande maggioranza di avviare trattative con la Cdu-Csu per un governo di grande coalizione guidato da Angela Merkel. Lo riferisce l'agenzia Dpa citando fonti in seno alla riunione a porte chiuse.

Il congresso ristretto della Spd svoltosi oggi a Berlino ha dato l'ok con ampia maggioranza all'avvio di colloqui sondativi con l'Unione cristiano democratica della cancelliera Angela Merkel e a un voto fra gli iscritti su un eventuale accordo di governo negoziato con la Cdu-Csu.

Stando all'agenzia Dpa, ci sono stati nove voti contrari e tre astensioni. Il leader Sigmar Gabriel ha parlato di "una discussione molto tranquilla" alla riunione a porte chiuse, con la partecipazione di circa 200 delegati.

Adesso sta alla Merkel riuscire a formare un nuovo governo, poiché la decisione del congresso non spiana automaticamente la strada a "trattative sulla coalizione", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS