Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo di Angela Merkel ha approvato oggi una legge, che riabilita gli omosessuali condannati secondo un vecchio comma del codice penale, in vigore in forma rafforzata a partire dal nazionalsocialismo.

La misura proposta dal ministero della Giustizia prevede la cancellazione delle pene, e un risarcimento finanziario di 3000 euro e di altri 1500 euro, per ogni anno in cui abbiano subito una "restrizione della libertà".

Il comma 175 era stato inasprito durante il regime di Hitler, e ha provocato 65 mila procedimenti penali, a carico di omosessuali, fra il 1949 e il 1994, 50 mila dei quali solo fino al 1969.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS