Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cdu della cancelliera Angela Merkel ha perso terreno nella Sassonia-Anhalt (nordest), dove oggi si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Parlamento, ma si è comunque confermata il partito più forte della regione dell'ex Germania dell'Est, dove probabilmente si va adesso verso una Grande Coalizione bis con i socialdemocratici della Spd.

I conservatori del Land hanno ottenuto, secondo i primi exit poll, il 32,9% dei voti, pari a 3,3 punti in meno rispetto al 36,2% delle elezioni precedenti, nel marzo 2006. Un risultato, questo, che sommato al 21,5% messo a segno dalla Spd (21,4% nel 2006) dà all'attuale coalizione di governo la maggioranza del 54,4% (57,6% nel 2005). La Linke (sinistra radicale) è passata dal 24,1% del 2006 al 23,4%, mentre i Verdi sono riusciti a entrare nel Parlamento regionale con il 6,8% dei voti - quasi il doppio del 3,6% del 2006 - probabilmente sottraendo potenziali elettori proprio alla Cdu.

Per il partito della Merkel, tuttavia, si tratta pur sempre di una battuta d'arresto, che segue la pesante sconfitta del 20 febbraio scorso nella città-Land di Amburgo (nord), dove governava insieme ai Verdi e dove è stata spazzata via dopo 10 anni dalla Spd, e a una settimana da quelle nel Baden-Württemberg (sud), dove la Cdu è al governo da circa 60 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS