Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GERUSALEMME - L'autorizzazione data dal municipio a costruire venti nuove case ebraiche nel rione arabo di Sheikh Jarrah, a Gerusalemme est, è parte di un piano che prevede la costruzione di 100 case. Lo ha rivelato oggi Elisha Peleg, consigliere comunale e membro della commissione per l'edilizia del municipio.
L'annuncio dell'autorizzazione finale a costruire le 20 case - che Peleg ha definito "un passo tecnico" - è stato fatto, a quanto risulta, all'insaputa del premier Benyamin Netanyahu e ha coinciso con l'incontro con il presidente Barak Obama, ieri alla Casa Bianca.
Gli Stati Uniti si oppongono ai piani edilizi israeliani a Gerusalemme est e non riconoscono l'annessione israeliana dei quartieri arabi della città, occupati nel 1967.
Di recente l'annuncio di un altro controverso piano di espansione di un rione ebraico a Gerusalemme est con 1600 nuove case aveva provocato una grave crisi nelle relazioni tra Israele e Stati Uniti e mandato su tutte le furie i palestinesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS